Documenti fondanti - Anemos
Per la formazione Anemos - Curando si impara si basa su alcuni documenti fondanti come la Convenzione di Oviedo e la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo.
Anemos, Curando s'impara, corsi ECM, ECM, formazione sanitaria, documenti fondanti, convenzione di Oviedo,
16546
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-16546,vcwb,vcwb-ver-2.12.1,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-16.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

Documenti fondanti

I documenti che ci hanno ispirato

Da questi documenti abbiamo tratto le linee guida che ci accompagnano nell’organizzazione delle nostre attività. A loro ci ispiriamo nel nostro lavoro. Li proponiamo come approfondimento a chi vorrà condividere i nostri principi umani e lavorativi.

La dichiarazione universale dei diritti dell'uomo

E’ stata approvata e proclamata il 10 dicembre 1948 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

  • Art. 1: Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.
  • Art. 26 comma 2: L’istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana ed al rafforzamento del rispetto dei diritti umani.

Segui l’Alto Commissariato ONU su: 

La convenzione di OVIEDO

Firmata a Oviedo il 4 aprile 1997 dal Consiglio d’Europa e recepita dall’Italia con la legge 28 marzo 2001, n. 145 è nota anche come “Convenzione sui Diritti dell’Uomo e la biomedicina”. Protegge i diritti dell’uomo e la dignità dell’essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina.

  • Art. 2 – L’interesse e il bene dell’essere umano debbono prevalere sul solo interesse della società o della scienza.

Segui il Consiglio d’Europa su: 

GUIDA PEDAGOGICA PER IL PERSONALE SANITARIO

La convinzione che l’educazione medica vada al di là della semplice trasmissione di informazioni tecniche, spinse il dott. Jean-Jacques Guilbert, nel 1969, a scrivere la prima edizione della Guida Pedagogica dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).
Con questo manuale si prefiggeva di aiutare gli insegnanti del personale sanitario, in tutti i Paesi del mondo, ad utilizzare i metodi e i principi della pedagogia attiva.

Segui l’Organizz. Mondiale della Sanità su: 

Core Competencies in palliative care
An EAPC White Paper on palliative care education

An EAPC White Paper on palliative care education

Si tratta di un documento ufficiale dell’Associazione Europea per le cure palliative che traccia le linee guida e indica le competenze di base necessarie per gli operatori. E’ uno strumento fondamentale per i formatori di questo campo.
Gli autori (Claudia Gamondi, Philip Larkin e Sheila Payne) sono medici che si muovono in diversi settori nell’ambito delle cure palliative.

Segui European Association Palliative Care su: 

Education transforms lives

Questa pubblicazione dell’UNESCO attraverso grafici illustra i diversi modi (e difficoltà) con cui gli individui nelle varie parti del mondo possono accedere a un’istruzione superiore. Il testo mostra inoltre come l’educazione colleghi le persone e le comunità, permettendo lo sviluppo in situazioni di problematica sociale.

“L’educazione illumina ogni tappa del viaggio verso una vita migliore, soprattutto per i poveri e i più vulnerabili”

Segui l’UNESCO su: 

Istruzione degli adulti: politiche e casi significativi sul territorio

fa parte della collana 188 I libri del Fondo Sociale Europeo. Fornisce un contributo alla divulgazione di modelli e metodi efficaci per l’apprendimento degli adulti a disposizione dei docenti e degli operatori del settore, offrendo riflessioni e proposte nell’ambito dell’istruzione degli adulti in un contesto normativo ed istituzionale in evoluzione.
L’ISFOL, che nel 2016 è diventato INAPP, è un ente nazionale di ricerca che opera nel campo della formazione, del lavoro e delle politiche sociali, al fine di contribuire alla crescita dell’occupazione e al miglioramento delle risorse umane

Segui l’ISFOL/INAPP su: